9 aprile 2010

NON FACCIAMOCI ROMPERE I POLMONI


Comitato di cittadini contro il collegamento autostradale delle Torricelle
Coordinamento degli espropriandi del Passante nord - Traforo delle Torricelle
Associazione cittadini per il referendum
Autostrada delle Torricelle

Non facciamoci
rompere i polmoni!
VENERDÌ 16 APRILE - ORE 20.30
TEATRO PARROCCHIALE DI PARONA

• A pochi passi dalla città, dalle nostre case, dalle nostre scuole, dai nostri orti e cortili, sui luoghi delle nostre passeggiate vogliono costruire un’autostrada per 20 milioni di auto e camion.
• Parona e la Sorte saranno chiuse nella morsa di due autostrade. Il passante nord non toglierà traffico a Parona: sarà solamente un modo diverso per attraversarla, senza nessun beneficio reale per i suoi abitanti.
• Difendere i propri beni, la salute propria e dei propri figli è un valore a cui non si può rinunciare.
• Chiediamo risposte diverse, più moderne e sostenibili al problema del traffico.

Intervengono:
Giorgio Merci
coordinamento espropriandi
Alberto Sperotto
comitato di cittadini contro il collegamento autostradale delle Torricelle
Un medico esperto e sui problemi
della salute causati da inquinamento atmosferico


La probabilità di ammalarsi di malattie
respiratorie gravi cresce di circa il 65%
fra coloro che abitano entro i cento metri
di distanza da un’arteria a traffico elevato.


La costruzione di nuove autostrade in mezzo ai quartieri non è la soluzione
al traffico e alla congestione, ma crea solo nuovi problemi.





1 commenti:

Claudio ha detto...

Tante parole per giustificare la tipica sindrome del cosiddetto NIMBY.
Ogni opera, ogni infrastruttura in Italia è ormai contagiata da questa sindrome.